• Andrea Cerampelo

Dolcetto o scherzetto?

Bene. La santa notte di Halloween si avvicina e come da tradizione italiana il 31 ottobre si è soliti bussare alle porte di casa di perfetti sconosciuti dicendo: “Dolcetto o scherzetto?” e se la persona che stava riposando risponde: “Dolcetto” voi gli date il dolcetto. Se vi dice: “Guagliù nun m’rumpit ‘o cazz!” voi è meglio che vi allontanate chiedendo scusa. Ma metti caso vi dica: “Scherzetto” voi gli fate lo scherzetto. Ed ecco dei simpatici scherzetti da fare.


Nella foto: quattro ragazzi travestiti da sei ragazze.

Il Black block

Presentatevi vestiti da black block e se il tizio vi dice. “Scherzetto” spaccategli l’auto posteggiata difronte casa. Poi prendete della benzina e dategli fuoco (sempre all’auto eh! Non al tizio, non esagerate!)

Pulp Fiction

Indossate un costume da zucchino e uno da coniglietta. Quando vi sentirete dire: “Scherzetto” datevi un bacio appassionato dicendovi: “Ti amo zucchino mio” e “Ti amo coniglietta mia”, poi fate irruzione in casa urlando: “Nessuno si muova! Questa è una rapina” e Coniglietta: “E se per caso qualcuno di voi coglioni si azzarda a muoversi io vi faccio secchi brutti figli di puttana! Tutti, fino all’ultimo”. Poi se le cose si mettono male fate arrivare il vostro amico complice travestito da Quentin Tarantino e dite che si trattava di una candid camera ispirata a Pulp Fiction.

Il mercante in ferie

Travestitevi da venditore ambulante e proponete il cofanetto dvd di Nightmare con otto film più due extra al prezzo complessivo di dieci euro. Il tizio lo acquisterà di sicuro ma all’interno metteteci il Decalogo di Kieslowsky.

Il rivoluzionario

Mettetevi una barba finta e presentatevi davanti l’abitazione indossando una maglia di lana color nocciola chiara, una giacca marrone e dei pantaloni di vigogna scuri. Se il tizio vi dice: “Scherzetto” levatevi la barba finta e assillatelo per quaranta minuti tentando di vendergli una copia di “Lotta comunista” a due euro. Se il tizio accetta assillatelo altri quaranta minuti tentando di farvi dare il suo numero di telefono. Se il tizio vi da pure il numero, continuate ad assillarlo con telefonate oscene invitandolo con insistenza alle vostre riunioni, che si terranno in un seminterrato con una sola finestra che da nello spiazzo dei cassonetti della differenziata dell’umido.

Clicca e leggi gli altri scherzetti di Halloween

#dolcetto #nightmare #pulpfiction #scherzetto #lottacomunista #coffami #halloween

0 visualizzazioni

© 2023 by Samanta Jonse. Proudly created with Wix.com

  • Blog a tua sorella
  • Stiamo affreschi
  • Andrea Coffami
  • Angelo Zabaglio
  • Angelo Fravajo
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now